I percorsi formativi potranno riguardare profili professionali dei settori agricoltura/agroalimentare, manifattura/artigianato, servizi commerciali, cultura e tecnologie dell’informazione e della comunicazione, turismo e servizi alla persona.
Ogni percorso dovrà prevedere lo svolgimento di attività formative coerenti con le previsioni indicate per ciascuna figura dal Repertorio regionale delle Qualificazioni .

Destinatarie degli interventi saranno le persone con disabilità certificata (superiore al 46% e non dichiarate inabili al lavoro), di età compresa fra i 18 ed i 60 anni ed in condizione di disoccupazione o inoccupazione. E’ richiesto il possesso del titolo di studio di scuola secondaria di primo grado (licenza media). Sono esclusi i soggetti che beneficino già di altro strumento di politica attiva del lavoro.

Potranno promuovere le proposte progettuali gli enti ed organismi accreditati dalla Regione Siciliana per le attività di formazione continua/permanente (ovvero che abbiano presentato la relativa istanza di accreditamento) in forma diretta (non è ammesso il ricorso ad ATI/ATS). Ciascun soggetto potrà promuovere un massimo di 3 corsi, che dovranno prevedere il coinvolgimento di un numero di allievi compreso fra 8 e 12 ed una durata corrispondente, in termini di ore di aula e di stage, a quanto previsto per ogni figura professionale fra quelle ammissibili per l’ avviso 18/2017 . E’ peraltro prevista l’erogazione di moduli didattici obbligatori su igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro (12 ore) e di alfabetizzazione informatica (35 ore, tranne per quei corsi che prevedano conoscenze informatiche come requisito per l’ammissione agli stessi).

Tutte le attività didattiche (per un massimo di 6 ore giornaliere) e di stage dovranno vedere la presenza costante di tutor e prevedere forme di svolgimento idonee a facilitare la presenza degli allievi, anche tenuto conto della loro condizione di disabilità.

Le attività previste dall’avviso 18/2017 saranno finanziate mediante Unità di Costo Standard (154 euro/ora di corso). Le spese per trasporto degli allievi sono considerate riconoscibili entro il limite massimo dell’8% rispetto a quanto riconosciuto secondo parametro UCS. Alle persone disabili che avranno frequentato almeno il 50% del totale delle attività dovrà essere riconosciuta un’indennità lorda di 5 euro per ogni giorno.

Gli enti ed organismi accreditati dovranno sottoporre le proposte progettuali in forma telematica sul portale dedicato entro il 45° giorno dalla pubblicazione dell’avviso 18/2017 sulla GURS.

I progetti verranno valutati a mezzo di graduatorie che terranno conto, fra l’altro, della qualificazione del soggetto proponente, della qualità e coerenza della proposta, della sua rispondenza alle priorità della programmazione FSE e di eventuali attività aggiuntive ed accessorie.

Scadenza

26/02/2018

 

Contattaci per avere maggiori informazioni. Saremo ben lieti di offrirti un caffè!

Share This

Share this post with your friends!

Apri la chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao, come posso aiutarti?

Questo sito web utilizza i cookie per fornirti supporto in tempo reale tramite la chat, per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Cookie policy