SETTORI DI BUSINESS FINANZIABILI DALL’AVVISO:

  • Settori manifatturieri
  • Forniture acque
  • Gestione rifiuti
  • Costruzioni
  • Commercio
  • Cultura
  • Turismo (alloggio e ristorazione)
  • Servizi innovativi che riflettono le nuove esigenze sociali
  • Attività professionali scientifiche e tecniche
  • Prodotti e i servizi collegati all’invecchiamento della popolazione
  • Noleggi
  • Cure sanitarie
  • Ecoinnovazione
  • Economia a bassa intensità di carbonio (incluso il riciclaggio dei rifiuti).

BENEFICIARI

Possono presentare domanda: Piccole Imprese in fase di avviamento, ovvero piccole imprese non quotate fino a cinque anni dalla loro iscrizione al registro delle imprese che non hanno ancora distribuito utili e che non siano state costituite a seguito di fusione. Le piccole imprese saranno considerate ammissibili se esercitanti un’attività identificata come prevalente, rientrante in uno dei codici ATECO ISTAT 2007 di cui all’allegato 2.9 dell’avviso.

REQUISITI DI ACCESSO E CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ

Il richiedente deve possedere, alla data di presentazione della domanda, i seguenti requisiti di ammissibilità:

  • essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori (DURC​).
  • essere in regola con la normativa antimafia​;
  • possedere la capacità economico-finanziaria in relazione al progetto​ da realizzare che dovrà essere comprovata nella misura stabilita del 20 % dell’importo dell’investimento​ e dovrà essere documentata mediante: copia delle ultime tre dichiarazioni dei redditi precedenti la data di presentazione della domanda, corredate dai relativi bilanci di verifica redatti secondo le disposizioni normative vigenti.
    • In mancanza di dichiarazioni dei redditi, attestazione bancaria o copia di delibera bancaria di concessione finanziamento qualora si faccia ricorso al credito bancario per cofinanziare il progetto, oppure, delibera di aumento di capitale sociale attraverso versamenti nel conto corrente dedicato all’operazione da parte di soci.

MASSIMALI DI INVESTIMENTO

Il costo totale ammissibile del progetto presentato a valere sul presente Avviso non deve essere inferiore a 250.000,00 (duecentocinquantamila) euro. L’importo massimo dell’aiuto concedibile è pari a € 800.000,00 (ottocentomila).

INTENSITÀ DI AIUTO

Gli aiuti di cui al presente Avviso sono concessi e nella forma di contributi in conto capitale fino a una misura massima pari al 80 % della spesa ritenuta ammissibile a seguito di valutazione.

DURATA E TERMINI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

L’avvio dei lavori per la realizzazione del progetto non può avere luogo prima della presentazione della domanda di contributo.​ Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di aiuto.

L’avvio dei lavori in data successiva alla presentazione della domanda e antecedente all’adozione del decreto di approvazione della convenzione è una facoltà a completo beneficio del richiedente e non influisce sul termine finale stabilito per la realizzazione del programma di investimento, come previsto nel cronogramma allegato alla domanda di partecipazione al presente Avviso. 3. I progetti dovranno, comunque, concludersi entro 18 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di approvazione della convenzione.

AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE

Le spese ammissibili a contributo sono le seguenti:

  • opere murarie
    • Al fine di limitare nuovo consumo di suolo sarà consentita la valorizzazione e il recupero di patrimonio edilizio esistente non ancora pienamente realizzato e quello in disuso (anche con riferimento alla riqualificazione degli edifici storici);
  • impianti, macchinari e attrezzature;
  • servizi di consulenza

Ulteriori condizioni di ammissibilità della spesa:

  • I beni acquisiti devono essere nuovi;
  • i costi sono ammissibili se sono utilizzati esclusivamente nello stabilimento beneficiario dell’aiuto
  • sono acquistati a condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’acquirente.

INTERVENTI E SPESE NON AMMISSIBILI

Non sono ammissibili le spese:

  • per il settore del trasporto merci su strada le spese relative a mezzi di trasporto di persone e di merci;
  • gli investimenti materiali o immateriali ceduti all’impresa dai soci o dagli amministratori dell’impresa stessa o dai loro coniugi o parenti ed affini entro il secondo grado.
  • gli investimenti realizzati tramite locazione finanziaria;
  • i lavori in economia;
  • acquisizione di azioni o quote di un’impresa;
  • l’imposta sul valore aggiunto;
  • gli interessi passivi;
  • le spese sostenute mediante forme di pagamento di cui non può essere dimostrata la tracciabilità;
  • le commissioni per operazioni finanziarie;
  • le perdite di cambio e altri oneri meramente finanziari;
  • le ammende e le penali;
  • le spese di rappresentanza.

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande devono essere inviate a partire dalle ore 9 del settantaduesimo (72°) giorno sino alle ore 12,00 del ottandaduesimo (82°) giorno dalla pubblicazione del presente avviso sulla GURS. Essendo stato pubblicato l’avviso il 23 Giugno le domande potranno essere presentate dal 3 Settembre 2017.

Il contributo sarà concesso sulla base di una procedura di valutazione a sportello.

Share This

Share this post with your friends!

Apri la chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao, come posso aiutarti?

Questo sito web utilizza i cookie per fornirti supporto in tempo reale tramite la chat, per personalizzare i contenuti, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Cookie policy